Mendicanza

Tu, o Cristo, sei vicino a me, sei presente a me e a tutti i miei compagni, per indicarmi e guidarmi nella via della felicità che sei Tu.
Vivo la responsabilità che ho, che mi sento addosso per averti incontrato, mendicando da Te la fedeltà della memoria e mendicando da Te la capacità di sorprendermi di come la Tua felicità possa già essere vissuta ora.
Per esempio cominciando ad amare non per tornaconto, non per piacere, ma per gratitudine, per gratuità; essendo generoso nel lavoro, anche se non riconosciuto; avendo presente che Ti si riconosce per grazia con cui Ti fai riconoscere e perciò mendicandoTi.
Ho bisogno di Te, ma Ti dimenticherei subito, svaniresti subito dalla mia mente, Ti chiedo: “Fatti vedere, fatti sentire, rendimi cosciente di Te”.
E mendico da Te, o Signore, di capire come realizzare la vita, come vivere i rapporti con gli amici, i compagni, il lavoro, vivere le cose come le vivresti Tu in modo che un po’ della felicità che Tu sei si riveli al mio cuore adesso.
Così che io alla sera sia lieto anche se mi è capitata una cosa grave e possa mantenere, paradossalmente, nel fondo del cuore la letizia. “Siate lieti”, l’hai detto Tu, “siate lieti, ve lo ripeto, siate lieti. Tutto quello che vi ho detto ve l’ho detto affinché la mia gioia sia in voi e la vostra gioia sia piena”. non nell’al di là.
Nell’al di qua.

natale 1993

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Preghiere. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...